Risparmio: si comincia dal non sprecare

Come si fa ad arrivare a fine mese con uno stipendio basso? Semplice, si cerca di risparmiare, partendo dagli sprechi quotidiani più comuni. Chi si preoccupa di quanto ha in tasca purtroppo spesso è costretto a rinunciare a qualsiasi cosa superflua, come un’uscita a cena o un regalo per i figli. Il risparmio è una buona abitudine, che si impara giorno per giorno, non sempre per diventare “ricchi”, ma almeno per riuscire a pagare le bollette mantenendo qualche banconota nel portafoglio.

Guadagnare dal risparmio


Anche tu fai soldi evitando lo spreco di energia? Allora potrai insegnare anche ai tuoi amici come si fa, visto che non è poi così difficile. Ogni giorno tutti noi attuiamo dei comportamenti che ci portano a spendere in modo eccessivo per le bollette di casa, soprattutto quella per l’energia elettrica e per il riscaldamento. Un comportamento corretto consisterebbe nell’utilizzare correttamente gli elettrodomestici, nello spegnere le luci nelle stanze in cui non soggiorniamo, nell’utilizzare il riscaldamento in modo intelligente, evitando di sovraccaricare la caldaia aprendo le finestre per varie decine di minuti al mattino presto. Non si tratta di un modo di fare impossibile da sostenere, semplicemente basterebbe un poco di buon senso.

I miglioramenti tecnologici: si investe per risparmiare


In alcuni casi gli investimenti per la manutenzione della casa permettono essi stessi di risparmiare. Le nuove caldaie a condensazione, ad esempio, hanno una maggiore efficienza rispetto ai vecchi modelli, garantendo un caldo  ideale, con minore dispendio energetico. Gli elettrodomestici di nuova generazione sono in molti casi a basso consumo elettrico, ci si accorge di questo soprattutto a fine mese, quando arriva la bolletta dell’energia elettrica. Anche utilizzare luci a LED porta ad un elevato risparmio: si tratta di lampadine che consumano anche meno della metà delle classiche a risparmio energetico, e producono un’elevata luminosità, senza necessitare di essere sostituite per vari anni.

risparmiare energia elettrica

Gli incentivi statali


Lo Stato Italiano garantisce anche degli incentivi per chi ristruttura la propria abitazione migliorandone l’efficienza energetica, fono al 65% di quanto speso. Si tratta di un’opportunità da non perdere, perché potrebbe non ripetersi nel futuro. Gli incentivi sono garantiti come rimborso sulle imposte, suddiviso in 10 rate annuali. Per poterne godere è necessario saldare il conto dei professionisti che hanno ristrutturato la casa con un bonifico bancario, e ovviamente è obbligatorio conservare tutte le ricevute e le fatture, oltre all’attestato di efficienza energetica dell’abitazione.

Lascia un commento

Copyright © 2017. All Rights Reserved. Adels | Flytonic Theme by Flytonic.