Il traduttore giurato: il lavoro che non esiste

Nell’ambito della mediazione giurata si sta sviluppando la figura del traduttore giurato, un professionista altamente qualificato e specializzato che opera in diversi settori. Il valore legale della traduzione giurata è necessario per convalidare ed ufficializzare documenti importanti come patenti di guida, certificati, titoli di studio, testamenti, documenti, ecc. In Italia la situazione è problematica, in quanto sembra essere difficile trovare un traduttore giurato, soprattutto nei piccoli centri. I traduttori giurati in Italia ce ne sono ed anche parecchi, ma questa confusione non aiuta. Il problema è che nel nostro paese, a differenza delle nazioni estere, non c’è un albo professionale dei traduttori giurati.

In genere si pensa che solo i traduttori iscritti agli albi dei tribunali siano abilitati ad eseguire traduzioni giurate, ma non è esattamente così. Le traduzioni giurate o asseverate, rese tali dopo un apposito giuramento rilasciato come garanzia di adempimento presso i tribunali delle città, gli uffici del Giudice di Pace e dei notai, sono assolutamente valide da un punto di vista legale, anche se il traduttore in questione non è iscritto a nessun albo del tribunale. Essere iscritti all’albo del tribunale ha comunque i suoi vantaggi, poiché i traduttori registrati presso l’albo dei Consulenti Tecnici dell’Ufficio dei vari tribunali hanno la possibilità di essere scelti ed accreditati, per svolgere incarichi diretti da parte direttamente delle cancellerie.

Si attribuisce un valore legale a tutte le traduzioni giurate, indipendentemente dal tribunale italiano dove sono state ufficializzate. I Consolati e le Ambasciate straniere in Italia tuttavia preferiscono affidarsi ad un traduttore iscritto all’Albo dei CTU di un tribunale italiano per ottenere la traduzione giurata. Per iscriversi all’albo dei Consulenti Tecnici d’Ufficio del tribunale della propria città, è necessario rivolgersi presso lo stesso tribunale per avere tutte le informazioni necessarie, richiedere quali requisiti bisogna rispettare, conoscere gli esami che bisogna sostenere e la quota di iscrizione da pagare.

I requisiti e tutte le altre informazioni non sono univoche, poiché possono cambiare in base ai vari tribunali. Dopo aver completato tutto l’iter burocratico e giuridico, potete richiedere l’iscrizione come traduttore professionale nell’albo dei traduttori giurati. Su Internet sarà quindi possibile consultare online l’elenco dei traduttori giurati del tribunale. I tribunali delle principali città italiane possono avere traduttori giurati iscritti all’albo, ma non tutti possono garantire le lingue necessarie per la traduzione di documenti. In questi casi è consigliabile rivolgersi a delle società di traduzione che operano online, che possono offrire ai propri clienti traduttori giurati per una traduzione asseverata dal valore legale riconosciuto.

Lascia un commento

Copyright © 2017. All Rights Reserved. Adels | Flytonic Theme by Flytonic.