Risparmiare sull’Assicurazione per la macchina

Il costo delle assicurazioni per le vetture è elevato per tutti, questo fatto pare assodato ed evidente. Il problema si amplifica se pensiamo che un costo simile si rende ancora più ostico se ad affrontarlo è un giovane, un neopatentato. Per questa tipologia di automobilisti è oneroso affrontare una spesa del genere, vuoi perché si tratta di un’età in cui non si ha ancora un lavoro, probabilmente si è all’inizio del percorso studi, vuoi perché i genitori anche non hanno oggi le possibilità di affrontare esborsi così elevati in una sola volta. Insomma le assicurazioni hanno un costo e questa spesa può creare delle difficoltà a chi abbia ottenuto da poco la patente di guida. Vediamo come risolvere il problema dei costi elevati per l’acquisto dell’assicurazione.

Ridurre i costi dell’assicurazione per la macchina

Gli elementi di penalizzazione per chi ha appena preso la patente sono la classe di merito di partenza = CU 14 e l’età anagrafica.

Rispetto alla classe di merito, grazie alla “recente” legge Bersani, il problema è parzialmente risolvibile. Con questa legge è possibile partire dalla classe di merito del proprio genitore o familiare convivente. In parte, perché si tratta pur sempre di un premio più elevato per lo meno del 50%.

L’età anagrafica è un forte elemento di penalizzazione perché un ragazzo giovanissimo che acquisti una prima auto, seppure in classe CU 1 (grazie alla legge Bersani) dovrà comunque pagare cifre alte intorno ai 1.800 euro. Ma perché si verifica questa situazione? Il fatto è che un ragazzo di appena 20 anni è maggiormente sottoposto ad avere incidenti per via della poca esperienza in strada, di una maggiore incoscienza, e questi fattori motivano questa elevata differenza di prezzo.

Come si possono evitare tutti questi problemi? Il problema è risolvibile semplicemente evitando di intestare (e anche di cointestare) l’autovettura al ragazzo.

A questo punto il calcolo dell’assicurazione verrà effettuato in base al profilo di rischio del proprietario (genitore), ma dovrà essere comunicato alla compagnia che l’auto viene in realtà guidata da un giovane neopatentato di età inferiore ai 26 anni.

Una volta che il ragazzo avrà superato i 26 anni, allora sarà possibile avere un costo più abbordabile per il premio assicurativo.

L’attiribuzione di classe al figlio necessita dell’acquisto di una vettura a nome del figlio e della stipula dell’assicurazione a suo nome usufruendo della legge Bersani, accedendo ad una classe Universale familiare.

Un consiglio importante è quello di non affidarsi immediatamente alla prima compagnia che sembra farci un prezzo più bassi rispetto a quelle principali. E’ bene confrontare le tariffe di molte compagnie per scoprire come risparmiare sulla assicurazione per l’auto  visto che la situazione varia molto tra le diverse compagnie.

Tagged with:

Lascia un commento

Copyright © 2017. All Rights Reserved. Adels | Flytonic Theme by Flytonic.