USB 2.0 e 3.0 per PC quali differenze?

Cosa significa USB? E a cosa serve? Negli ultimi anni l’interfaccia USB è diventata lo standard per la connessione di periferiche esterne ad un computer. La tecnologia USB 2.0 è uno standard che permette il collegamento di dispositivi tecnologici attraverso l’incastro di un connettore maschio con una presa femmina.
La USB serve per supporti di memorizzazione, per la connessione di videocamere, scanner, stampanti, tastiere e mouse, dispositivi esterni.

Velocità e caratteristiche di USB 2.0 e USB 3.0

I computer di recente comparsa hanno porte USB 3.0 e a questo punto è opportuno chiedersi quale sia differenza tra usb 2.0 e 3.0. E di ulteriore evoluzione è la USB 3.1 per l’utilizzo di cavi e connettori reversibili e trasferimenti più veloci.

Chiariamo subito che la connessione di periferiche USB 3.0 è possibile anche su porte USB 2.0. Le specifiche USB 3.0 garantiscono, infatti, retrocompatibilità con USB 2.0 con la sola distinzione che il trasferimento dei dati avviene ad una velocità inferiore.

La velocità – teorica – di trasferimento USB 2.0 è di 480 Mbit/s; USB 3.0 invece la porta a 5 Gbit/s. USB 3.0 è dieci volte più veloce di USB 2.0.
Per quanto riguarda le unità di memorizzazione USB, le velocità di trasferimento dati dipendono dalle prestazioni della memoria flash.
USB 3.1 porta le velocità di trasferimento (sempre teoriche) fino a 10 Gbit/s.

Porte USB 2.0 e USB 3.0, che differenza c’è?

Quali sono le principali differenze tra le porte USB 2.0 e USB 3.0?
E’ semplice riconoscere le porte USB 2.0 e 3.0: le prime sono di colore nero o grigio, le seconde hanno un colore blu.
Nel caso di USB 2.0 i cavi possono essere lunghi al massimo 5 metri. Le specifiche USB 3.0 non chiariscono questo dato anche se è universalmente accettato il valore massimo di 3 metri.

I costi e le caratteristiche di USB 2.0 e USB 3.0

I costi dei prodotti che supportano USB 2.0 e USB 3.0 sono diversi. I prezzi variano anche in base alle specifiche tecniche. USB 2.0 sono più economici di USB 3.0. Quali acquistare? In base alle proprie esigenze si può valutare se acquistare quali chiavette fanno al caso nostro. Una chiavetta o un hard disk esterno USB 2.0 sono appropriati se si vogliono copiare file occasionalmente, ma sono meno adatti rispetto ai prodotti USB 3.0 se si vogliono trasferire assiduamente molti file pesanti.
L’USB 2.0 ha avuto una grande diffusione in virtù dei dispositivi presenti sul mercato: le chiavette di memoria, gli hard disk portatili, i telefoni cellulari etc… Lo standard USB prevede anche il passaggio di corrente per alimentare e ricaricare i dispositivi. Infatti versioni dell’USB (la mini-USB e lo standard micro-USB) sono utilizzate come plug di ricarica universale.

Tagged with:

Lascia un commento

Copyright © 2017. All Rights Reserved. Adels | Flytonic Theme by Flytonic.